Indicatori patrimoniali e Bail-in

Solidità patrimoniale e Bail-in

 

Seguendo le raccomandazioni del Governatore di Banca d’Italia Visco, Banca San Giorgio Quinto Valle Agno intende adoperarsi per informare i propri Soci e Clienti sui rischi e le opportunità offerti dal nuovo quadro normativo del BAIL-IN. E’ fondamentale capire che le banche non sono tutte uguali e che è importante prestare maggiore cura ai propri investimenti diversificandoli nel tempo e nello spazio.

Si invita pertanto a contattare il proprio consulente di filiale per approfondire l’argomento, valutando le innumerevoli proposte di investimento di cui l’istituto dispone per affrontare al meglio questo storico momento. Si anticipano a seguire le principali informazioni. 

  1. Cos’è il BAIL-IN?
    E’ uno strumento di risoluzione che permette a Banca d’Italia di intervenire in caso di dissesto di un istituto bancario, garantendone la continuità operativa, al fine di salvaguardare l’interesse della collettività e indirettamente dell’intero sistema economico.
     
  2. Perché nasce il BAIL-IN?
    Nel recente passato abbiamo assistito in Europa a numerose crisi di istituti bancari (Dexia in Belgio, HypoAlpeAdria Bank in Austria, RBS in Gran Bretagna, ING in Olanda, etc.)  risolte con l’intervento dello Stato a spese di tutti i contribuenti. La disciplina introdotta con la direttiva europea BRRD vuole rendere omogenee le normative nazionali, evitare l’acutizzarsi delle situazioni di difficoltà, coinvolgere direttamente gli azionisti e obbligazionisti degli istituti nella risoluzione delle crisi.
     
  3. Come funziona?
    In caso di crisi dell’istituto, prima dell’intervento di salvataggio pubblico, sono chiamati a intervenire con una possibile riduzione dei loro attivi, gli azionisti, gli obbligazionisti e i depositanti dei vari istituti nell’ordine appena esposto. Per i depositanti sono garantiti – e quindi esclusi dalla procedura -  i primi 100.000 euro.
    Per questo motivo diventa fondamentale per ogni cliente capire la qualità della propria Banca e farsi seguire da un serio consulente per la diversificazione dei propri investimenti.
     
  4. Da quando decorre?
    La nuova normativa è entrata in vigore il 1° gennaio 2016.
     
  5. Come sono tutelati Soci e Clienti di Banca San Giorgio Quinto Valle Agno?
    Oltre che sulla solidità del proprio Istituto, possono contare – unici nel panorama italiano – sul Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti fino ad un controvalore di 103.291 euro: i sottoscrittori di obbligazioni del nostro istituto godono di questa ulteriore garanzia. 
     
  6. Qual è la situazione di Banca San Giorgio Quinto Valle Agno ad oggi?
    L’ultima ispezione ordinaria di Banca d’Italia, condotta dal 29.08.2014 al 21.11.2014, si è conclusa con esito positivo. Nessun rilievo, né tantomeno sanzione, è stato mosso, come già avvenuto nella precedente ispezione del 2010. Questo ci pone in una posizione privilegiata nell’attuale panorama bancario italiano e locale, alquanto complesso.
    I nostri Clienti quindi possono contare sulla trasparenza e sul controllo approfondito effettuato da parte dell’istituto di Vigilanza oltre che sulla solidità patrimoniale, anche sulla struttura organizzativa e sui sistemi di controllo adottati. 
     
  7. Quali indicatori ci aiutano a valutare la solidità di una banca?
    Una banca oggi è ritenuta sufficiente solida se rispetta alcuni parametri patrimoniali definiti dagli organi di controllo che devono essere comunicati con cadenza trimestrale.
    Per il nostro istituto,  gli ultimi valori disponibili sono:

Valore minimo
richiesto

Percentuali
al 31.03.2018

Percentuali
al 30.06.2018

Percentuali
al 30.09.2018

Percentuali
al 31.12.2018
Percentuali
al 31.03.2019
Percentuali
al 30.06.2019

Total capital ratio

8%

15,98%

15,67% 

15,30%

15,64%

17,04%

15,87%

Tier1

6%

15,70% 

15,42% 

15,09%

15,43%

16,84%

15,70%

Cet1

 4,50%

15,70% 

15,42% 

15,09%

15,43%

16,84%

15,70%

Texas Ratio

< 100

84,25%

83,77%

83,88%

75,49%

65,25%

n.d.

Indicatori di solidità patrimoniale Banca San Giorgio Quinto Valle Agno 2015 - 2016 - 2017 - 2018

31.12.2015

31.12.2016

31.12.2017

31.12.2018

Cet1 ratio

14,26%

14,94% 

16,09%

15,43%

Tier1ratio

14,26% 

14,94% 

16,09%

15,43%

Total Capital ratio

14,93% 

15,44% 

16,43%

15,64%

Texas Ratio
(Deteriorato lordo/(Cet 1 - Attiv. Immateriali + Rett. valore su deteriorato)

105,79%

96,63%

89,00%

75,49%

Relax- Mobile
 
Relax- Mobile